top of page
  • Mirko Pignotti

Chaos Vantage vs Twinmotion

La visualizzazione architettonica è un campo in continuo sviluppo, con tecnologie e software che evolvono rapidamente per soddisfare le esigenze di un settore sempre più esigente. Nel corso della mia carriera come Architetto e 3D Visualizer, ho avuto l'opportunità di sperimentare diversi strumenti di visualizzazione. Tuttavia, due software hanno particolarmente catturato la mia attenzione: Chaos Vantage e Twinmotion.





Per quanto mi riguarda, sebbene i due software siano molto simili ed entrambi notevoli, ci sono un paio di differenze che li rendono unici e che mi portano ad usare uno più tosto che l'altro. Chaos Vantage, ben integrato con 3DStudio Max, offre una facilità notevole nell'allineare la camera con foto scattate in loco e fornisce vari elementi di rendering per la post-produzione. Questi aspetti sono fondamentali per i miei clienti, prevalentemente nel settore immobiliare, che richiedono di contestualizzare i loro progetti nelle immagini o video che produco per loro.

D'altra parte, Twinmotion si distingue con il suo sistema di ambient, che con pochi click permette di passare da una scena estiva e soleggiata ad una autunnale o invernale e piovosa. Questa caratteristica, sebbene affascinante e utile in certi scenari, non è attualmente disponibile in Vantage.





Tendo a utilizzare Vantage più spesso per il mio flusso di lavoro professionale, data la sua capacità di allineare la camera e fornire elementi di rendering diversificati. Queste funzionalità sono cruciali per i miei clienti nel settore del real estate, che necessitano di visualizzazioni architettoniche dettagliate e contestualizzate.

Tuttavia, rimango affascinato dalla rapidità con cui Twinmotion può alterare l'ambiente delle scene, rendendo possibile esplorare diverse stagioni e condizioni atmosferiche con estrema facilità. Questa flessibilità può essere un enorme vantaggio in certe fasi del processo di progettazione e presentazione.


Non so quale dei due software integrerà per primo la funzionalità mancante, ma il primo che lo farà diventerà certamente il leader del settore. L'evoluzione continua e sono entusiasta di vedere chi prenderà la dirompente iniziativa in questo campo competitivo. La competizione tra software non fa altro che spingere i confini di ciò che è possibile nel mondo della visualizzazione architettonica, e sono impaziente di vedere come queste piattaforme continueranno a evolversi per meglio servire le esigenze degli architetti e dei visualizzatori 3D in tutto il mondo.

Comments


bottom of page